Marchionne: la piattaforma Giorgio, Made in Alfa Romeo sarà adottata anche da Jeep, Chrysler, Dodge e Maserati ma sarà opportunamente modificata

Sergio Marchionne CEO di FCA (Fiat Chrysler Automobiles) ha dichiarato ad Automotive News che la piattaforma Giorgio creata per il brand Alfa Romeo ( le cui prime applicazioni sono state i modelli Giulia, Stelvio e a seguire altri modelli fino al 2020) sarà utilizzata anche per le future Dodge, Maserati e Jeep.

 

 

Scelta obbligata per ragioni finanziarie ( peraltro comune a tutti i costruttori automobilisti che operano su scala globale). Dal punto di vista produttivo si fa riferimento ai modelli che saranno commercializzati dopo del 2018. Il top manager ha anche aggiunto: Fin dal primo momento della pianificazione dell’investimento per lo sviluppo della Giulia abbiamo tenuto conto di come poter estendere i benefici tecnologici all’intero Gruppo FCA.  La condivisione della piattaforma pensata per Alfa Romeo e applicata su altri brand sarà di fatto opportunamente modificata al modello di serie che verrà prodotto.

 

 

La piattaforma Giorgio Made in Alfa Romeo (FCA) rappresenta oggi una delle migliori nel settore automotive, la sua flessibilità di impiego andrà a valorizzare i nuovi modelli che verranno. Interamente progettata a Modena è stata ideata per scaricare tanta potenza, ed è frutto dell’eccellenza tecnica italiana.

Ci sarà perciò tanta Italia nelle future Dodge/Chrysler/Maserati/Jeep con un grande know-how che sarà in grado di scaricare potenze molto esuberanti se pensiamo che le Dodge scaricano  707cv sui modelli V8 Hellcat; qualcosa di impensabile fino a qualche anno fa. Tutto questo la dice lunga su quanto sia in continua evoluzione il settore automotive. In questo scenario l’eccellenza italiana svolge un ruolo propulsivo determinante. E chi lo sa se ci sarà margine per fare rinascere anche la Lancia, oramai declassata a brand monoprodotto…

 

MA – MitoAlfaRomeo.com Notizie 

 

 

 

Commenti

commenti

2 pensieri riguardo “Marchionne: la piattaforma Giorgio, Made in Alfa Romeo sarà adottata anche da Jeep, Chrysler, Dodge e Maserati ma sarà opportunamente modificata

  • 6 febbraio 2017 in 13:03
    Permalink

    Mah, non so… Maserati dovrebbe avere la sua piattaforma, magari la Giorgio andrebbe bene per una sostituta della Ghibli, che faccia da entry level del marchio, ma altri modelli potrebbero risentirne in fatto di immagine.
    Sarebbe come se Porsche chiedesse in prestito a VW le piattaforme per la 911 o la Cayman. Certe libertà si possono prendere con i SUV (vedi Macan) ma poi stop, altrimenti non ci fai una gran bella figura…

    Risposta
  • 11 febbraio 2017 in 15:26
    Permalink

    Gli ingegneri FCA sono tecnici eccellenti, non vedo alcun problema con il pianale Giorgio dato che è stato progettato tutto a Modena…
    VW vende 10 milioni di vetture all’anno, può fare altri ragionamenti, FCA oggi non può farlo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *