Mercato auto in Europa a febbraio va a +2,1%, FCA registra incremento + 8,7%. Alfa Romeo schizza a + 23,5%

Il mercato automobilistico europeo a febbraio 2017 ha registrato la vendita effettiva di 1.114.430 unità rispetto alle 1.091.526 unità di febbraio 2016 totalizzando un incremento del + 2,1 %. Le vendite fanno riferimento a trenta stati europei ( tutti i Paesi membri della U.E., dell’EFTA – Norvegia, Svizzera, Islanda – e la Gran Bretagna).

Fiat Chrysler Automobiles anche a febbraio cresce più del mercato europeo. Infatti, FCA aumenta le immatricolazioni dell’8,7 per cento portando la sua quota al 7,9 per cento rispetto al 7,4 per cento di un anno fa. Questa quota è la migliore dal marzo 2010 e permette a FCA di raggiungere il quarto posto in Europa tra i costruttori. Tutti i marchi Fiat Chrysler Automobiles hanno chiuso febbraio con segno positivo: Alfa Romeo +23,5 per cento, Fiat +8,3 per cento, Lancia +5,3 per cento e Jeep +1,3 per cento. Panda e 500 sono state le city car più vendute in Europa (insieme hanno ottenuto una quota del 32,5 per cento nel segmento A) e 500L è stata la più venduta del suo segmento, con il 32,2 per cento di quota. Bene anche 500X e Renegade, stabilmente tra i modelli più venduti del loro segmento. In costante crescita la Tipo e la Giulia, mentre ha debuttato Stelvio – il primo SUV Alfa Romeo – già ordinato da oltre mille clienti a pochi giorni dal lancio.

In casa Alfa Romeo le immatricolazioni del brand sono state 6.285, il 23,5 per cento in più rispetto all’anno scorso, per una quota dello 0,6 per cento, + 0,1 punti percentuali in confronto al 2016. Nel progressivo annuo le Alfa Romeo registrate sono state quasi 12.300, il 27,2 per cento in più rispetto al primo bimestre del 2016, per una quota dello 0,5 per cento in crescita di 0,1 punti percentuali. Per il marchio risultati positivi a febbraio in Germania (vendite in aumento del 77 per cento) e nel Regno Unito (+18,8 per cento).

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *