La nuova Maserati sbarca a New York

Come tutte le primedonne, la nuova Maserati Granturismo S non ha
bisogno di misurarsi con la folla. Una ragione per decidere di
disertare il New York Auto Show ed essere l’unica protagonista di una
serata a lei dedicata nell’elegante showroom di Park Avenue. Il nome
Granturismo è all’altezza della classe di famiglia e memoria delle
indimenticabili Mistral e Indy che hanno fatto grande il marchio
modenese. Altrettanto importante la S che potrebbe significare “speed”,
il termine britannico caro agli sportivi che significa velocità. Bello
da far perdere la testa, il gioiello della casa del tridente nasce sul
pianale accorciato dell’ammiraglia Quattroporte. Le linee fluide ed
eleganti sembrano disegnate dal vento.

 

 

Il nuovo motore V8 da 4.7 litri, di derivazione Ferrari, eroga una
potenza massima di 440 cv. Sono ben 40 in più rispetto alla precedente
motorizzazione. La trasmissione, come sulla Quattroporte, è a comando
elettronico e sposa la rapidità di un cambio da corsa con la dolcezza
di innesti da ammiraglia. Con tanta potenza in più era di rigore un
intervento sull’impianto frenante, che si è tradotto nell’adozione
dello stesso impianto Brembo (casa che costruisce I freni per la
Ferrari F1) utilizzato sulla Quattroporte Sport GT S. La Maserati, per
ora, non parla di prezzi. Ma del mito, si sa, non si chiede mai il
valore. Chi non sa resistere al fascino la può ordinare da subito e
attendere le consegne che dovrebbero iniziare il prossimo Natale.

Fonte Articolo: www.corriere.it 

Commenti

commenti