Alfa Romeo cresce del 30% nel secondo trimestre 2011

Nel secondo trimestre del 2011 FGA ha consegnato in Europa 252.700 vetture, in calo del 7,6% rispetto allo stesso periodo del 2010. Gli incrementi significativi in Germania (+15,9%) e Gran Bretagna (+17,6%), hanno solo parzialmente compensato la riduzione registrata in Francia (-16,2%), Spagna (-38,9%) e sui mercati minori (complessivamente -8,6%). In Italia la riduzione delle consegne è stata pari all’8,5%.
Alfa Romeo ha visto le proprie consegne crescere in Europa di circa il 30%, grazie al successo dell’Alfa Romeo Giulietta. Stabili le consegne di Lancia, mentre Fiat presenta volumi in calo, principalmente imputabili all’effetto dell’uscita dalla gamma di alcuni modelli.

ALFA GIULIETTA

Nel secondo trimestre del 2011 la quota di mercato complessiva di FGA in Europa si è attestata al 7,2%, in calo di 0,3 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In Italia la quota si attesta al 29,5% contro il 30,3% del 2010. Tale andamento riflette l’uscita dalla gamma di alcuni modelli descritta in precedenza e l’ulteriore riduzione del peso della domanda delle vetture ad alimentazione alternativa (al 5%, rispetto al 12% del secondo trimestre 2010), oltre al fatto che Fiat Freemont e Lancia Ypsilon, appena lanciate con ottimo successo di critica e di ordini, hanno potuto registrare un impatto solo marginale nel trimestre. In Gran Bretagna, FGA ha registrato una quota sostanzialmente stabile al 3,0%, in Germania la quota è cresciuta di 0,1 punti percentuali, al 3,6%, mentre in Francia e Spagna la riduzione è stata di 0,7 e 0,4 punti percentuali. Da sottolineare la notevole performance sul mercato olandese, con una quota in crescita per il sesto trimestre consecutivo, dove, in un mercato in crescita del 18%, FGA ha visto aumentare le proprie immatricolazioni del 43%, confermando la propria leadership nelle vetture a basse emissioni di CO2.

null

Il marchio Fiat ha particolarmente risentito delle dinamiche descritte, sia di prodotto sia di mercato, vedendo scendere dal 6,1% al 5,4% la propria quota in Europa. Tra i modelli, la Panda, che ha raggiunto i due milioni di veicoli prodotti dal lancio, conferma la propria leadership in Europa sul proprio segmento di riferimento, sempre seguita dalla Fiat 500, che ha guadagnato più di due punti di quota. Buona la performance della Grande Punto My Life, che ha registrato un recupero di 0,8 punti di quota nel segmento con maggior competizione in Europa, rientrando tra le dieci vetture più vendute. Superiore alle attese, infine, il successo del Fiat Freemont, che ha superato i 13.000 ordini dal lancio. Lancia ha mantenuto stabile la propria quota dello 0,7%, beneficiando della commercializzazione della nuova Ypsilon solo nell’ultima parte del trimestre. A tutt’oggi ne
sono state ordinate oltre 15.000. Alfa Romeo ha invece incrementato la propria quota in Europa portandola all’1% (+0,3 punti percentuali rispetto l’anno precedente), vedendo confermato il successo registrato sin dal
lancio della Giulietta.

Commenti

commenti