Seat: Luca De Meo lascia la carica di presidente. L’ex top manager Alfa Romeo verso la guida del Gruppo Renault?

Il brillante top manager Luca De Meo si è dimesso da Presidente del brand Seat, casa iberica di proprietà del Gruppo Volkswagen.  “La Seat – si legge nel comunicato ufficiale – informa che, su sua richiesta e di comune accordo con il Gruppo Volkswagen, Luca De Meo si dimette dalla carica di presidente”. Sempre secondo le dichiarazioni ufficiali,   il top manager italiano “rimarrà membro del gruppo fino a nuovo avviso” e sarà, per il momento, sostituito da Carsten Isensee, vice presidente della Seat con delega alle Finanze.

Si parla con insistenza da settimane che dovrebbe essere lui il prossimo numero uno del Gruppo Renault. Luca De Meo, classe 1967, estrazione bocconiana ha più di venticinque anni di esperienza in ambito automobilistico. Tutto iniziò negli anni novanta in Francia in Renault quando fu lanciata da Megane Scenic per poi passare in Belgio alla Toyota Motor Europe quando fu lanciata la prima Toyota Yaris. Step successivo nel gruppo FIAT dove ha ricoperto l’incarico di Head of Business per Lancia , Fiat, Alfa Romeo. E’ stato anche AD del brand Abarth che ha riportato in luce dopo anni di oblio. Infine nel team con Sergio Marchionne è diventato Chief Marketing Officer del Gruppo Fiat.

I progetti che ha seguito in prima persona hanno riguardato la Lancia Musa, la Lancia Ypsilon, la Fiat 500, la Fiat Sedici, la Fiat Bravo e la Fiat Grande Punto. Ha effettuato un lavoro strabiliante in ambito marketing che ha svecchiato l’immagine del Gruppo torinese e che grazie alla sua politica ha incrementato la quota Fiat Group in Italia ed Europa. Fu chiamato dalla stampa insieme ad altri manager giovani del Lingotto Marchionne boys, fu sua l’idea di far risorgere l’Abarth e di sponsorizzare la Yamaha Moto. Con la conseguente modifica della denominazione del gruppo all’inizio del 2007 e la creazione di quattro società distinte (ABARTH SPA, ALFA ROMEO SPA, Fiat SpA e Lancia SpA, uno per marchio), ha assunto la carica di amministratore delegato di Abarth SpA. Dalla fine del mese di settembre 2007 è stato anche Chief Marketing Officer di Fiat Group Automobiles SpA, entrando nel Group Executive Council, l’organismo che guida il Gruppo Fiat. E ‘diventato il capo del marketing globale per tutti i cinque marchi del gruppo automobilistico (Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Lancia e MASERATI) oltre ai settori non automobilistici: Case New Holland, Irisbus e Iveco. Nel dicembre 2007 è diventato anche l’amministratore delegato di Alfa Romeo SpA. Sua l’intuizione di lanciare l’Alfa MiTo per fare concorrenza alla MINI.


Pochi mesi prima del lancio dell’Alfa Giulietta il dott. Luca De Meo ha lasciato il Gruppo FIAT per il Gruppo Volkswagen con la qualifica di Responsabile Marketing prima di assumere l’incarico di membro del consiglio di amministrazione per vendite e marketing presso AUDI. Dal 2015 a capo della SEAT che ha portato in utile nel 2016. E’ stato altresì nominato commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2014.


M.A.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *