WTCC Valencia – Farfus balza al comando

Il brasiliano Augusto Farfus su Alfa Romeo si aggiudica Gara -1 di Valencia davanti a un sorprendente Luca Rangoni. Sul podio anche Nicola Larini.

Al termine di una gara spettacolare Augusto Farfus si assicura la terza vittoria della stagione. Luca Rangoni, pilota indipendente del Proteam Motorsport, ha superato la bandiera scacchi dietro al brasiliano dopo un brillante avvio di gara (dal 9° al 4° posto dopo il primo giro). Completa il podio Nicola Larini su Chevrolet. Per il pilota italiano è il secondo podio consecutivo della stagione.In avvio Farfus, partito in pole, ha tentato di tenere a debita distanza Gené, ma lo spagnolo riesce ad effettuare il sorpasso alla prima curva. Ma al 4° giro il pilota SEAT viene penalizzato con un drive through per partenza anticipata, e così la prima posizione sfuma.

Il primo giro è risultato fatale anche per Andy Priaulx e Rob Huff. Il campione del mondo in carica subisce una collisione con Tarquini e va fuori pista, e nell’incidente viene coinvolto anche Huff, dopo di che fa il suo ingresso la safety car, che resta in pista per due giri.

Alla ripresa Rangoni supera Menu e guadagna la terza piazza, mentre Terting fa lo stesso con Huisman per l’ottava. Nei giri successivi Menu scivola all’ottavo posto, guadagnando se non altro la pole per Gara -2.

All’ottavo giro Terting sorpassa Coronel prendendosi la 7a posizione, ma la sua rincorsa non termina qui perché alla fine riesce a piazzarsi al quinto posto, migliore tra i piloti SEAT.

Nelle retrovie si sono dati battaglia James Thompson e Dirk Muller . Thompsonj finisce 9°, davanti a Ivan Muller e Dirk Muller. Rydell si ritira al penultimo giro. E anche il suo compagno di squadra Tarquini non riesce a portare a termine Gara -1 a seguito di uno scontro con Tom Coronel. L’ordine di arrivo rimane sospeso perché i giudici di gara stanno valutando la dinamica degli incidenti occorsi tra Priaulx e Tarquini, Jorg Muller e Terting e Tarquini e Coronel.

1 Augusto Farfus Jr (BRA) 60

fonte WWW.FIAWTCC.IT

Commenti

commenti