Montezemolo: Bravo grande auto

Una grande serata, una grande auto, una grande squadra e speriamo grandi risultati. La Bravo è per noi una grande sfida come lo furono la Punto e la Panda». Il presidente della Fiat, Luca Cordero di Montezemolo,
risponde così ai cronisti che gli chiedono un commento alla nuova auto
presentata a 800 giornalisti e altrettanti concessionari italiani.«È un’auto bella -continua Montezemolo- innovativa, molto italiana, elegante e con una forte identità di marchio. Per tecnologia, spazi e qualità puà diventare la migliore auto del segmento»

 

 

«A febbraio possiamo raggiungere la quota di mercato del 31% in Italia e a gennaio andremo oltre il 30%. Sicuramente andremo sempre oltre il 30% che ormai è diventato sacro per noi». L’ad della Fiat, Sergio Marchionne,
lo dice rispondendo ai cronisti in occasione della presentazione della
nuova Fiat Bravo. «Adesso vediamo veramente di che cosa è capace la
Fiat -dice Marchionne- il segmento C vale il 25% del mercato europeo e
noi non lo abbiamo sfruttato in passato in maniera intelligente.
L’obbiettivo è quello di venderne 120 mila l’anno, ma se il mercato
vuole ne facciamo anche di più. Ci spaccheremo in 4».

La sfida con i giapponesi della Toyota non preoccupa l’ad della Fiat:
«non lo dico con arroganza -aggiunge Marchionne- ma credo che quello
che abbiamo fatto negli ultimi tre anni ci ha preparato per questa
sfida. La Bravo l’abbiamo costruita in soli 18 mesi, dal primo disegno e il livello di qualità di quest’auto è al di sopra della media europea. Con la nuova 500 questo sarà una conferma perchè gli standard di qualità saranno anche superiori a quelli di Toyota. Insomma stiamo lavorando a testa bassa e ce la faremo».

L’ad della Fiat, poi, spiega che la Bravo sarà «già nei concessionari
da venerdì. Stiamo consegnando 3.500 auto per il lancio di questa
vettura che abbiamo pianificato per far coincidere con la distribuzione
nella rete. Insomma già venerdì si potrà vedere e ordinare la vettura,
mentre giovedì parte la pubblicità. La squadra ha fatto il meglio
e io sono veramente orgoglioso di questi ragazzi». Marchionne, inoltre,
considera la Bravo l’auto che «riposizionerà il marchio nel segmento C.

Dopo la Bravo sarà la volta l’anno prossimo
della Lancia Delta Hpe e la Alfa Romeo 149. Ci stiamo rifacendo i
muscoli per giocare nel segmento più importante d’Europa e Bravo è
l’auto più importante perchè lancia il nuovo gruppo Fiat».

Fonte: Il resto del Carlino 

Commenti

commenti