Il brand AlfaRomeo all’82° Salone Internazionel di Ginevra 2012

Dopo un anno di successi commerciali Alfa Romeo ritorna al Salone di Ginevra con uno stand di forte impatto visivo. Protagoniste dell’area espositiva i modelli Giulietta e MiTo che rappresentano il DNA Alfa Romeo: stile essenziale capace di trasmettere forti emozioni, ricerca tecnica sempre all’avanguardia, tenuta di strada e piacere di guida ai massimi livelli.


Un anno di successi grazie a Giulietta, l’auto più sicura del suo segmento

Il 2011 è stato un anno di grande crescita per Alfa Romeo sia in termini di immagine che di vendite. In Europa si è passato da una quota dell’0,8% all’1,% , classificandosi tra i Brand che sono cresciuti di più nell’ultimo anno, con un aumento quasi pari al 20%. Questo successo è stato ottenuto grazie al fatto che le vetture vengono apprezzate non solo perché divertenti da guidare ma anche perché sono allo stesso tempo perfette per l’uso quotidiano. Sempre più spesso infatti vengono scelte da un pubblico più maturo ed esigente, costituito da un maggior numero di famiglie con figli, estendendo efficacemente l’offerta del brand su un pubblico diversificato. Anche l’immagine del brand è cresciuta in modo considerevole soprattutto grazie a Giulietta.
All’avanguardia da un punto di vista tecnologico con motorizzazioni che ne esaltano lo spirito sportivo, Giulietta si rivela una vettura funzionale in grado di offrire abitabilità e comfort ai massimi livelli ma nello stesso tempo attenta ai costi di gestione come dimostrano i tagliandi delle motorizzazioni diesel da effettuarsi solo ogni 35.000 Km. Inoltre ad oltre un anno dal lancio, anche alla luce delle recenti valutazioni 2011 di EuroNcap , è la vettura più sicura della categoria grazie alle 5 stelle raggiunte con il punteggio più alto di sempre nel suo segmento di riferimento tra le vetture testate con 87/100 .
Senza contare che i bassi costi di gestione – rispetto alla concorrenza, Giulietta è la vettura che deve effettuarne il minor numero nei primi 3 anni di vita o a 90.000 km – uniti ai consumi ridotti, ne fanno una scelta ideale anche per le flotte aziendali tanto che è la vettura più venduta in Italia e sta entrando nelle policy di tutte le principali aziende in Europa.
Infine, un indice della qualità al top di Giulietta è il suo mantenimento del valore nel tempo: secondo enti terzi come Eurotax, sul mercato dell’usato mantiene le migliori quotazioni tra le vetture del suo segmento. I valori a dodici mesi sono per il mercato italiano (68,5%), inglese (77,5%) e spagnolo (66,9%). Ma anche in tutti gli altri mercati Giulietta si pone al vertice tra le compatte per il valore residuo.
Per tutte queste motivazioni Giulietta ha una clientela sempre più ampia raggiungendo le quote più alte mai raggiunte da un’Alfa Romeo nel segmento delle compatte: 2,8% in Europa e il 14,5% in Italia.
In termini assoluti, solo nel 2011 sono state immatricolate circa 80.000 vetture in Europa, di cui il 40% circo in Italia. I mercati esteri sui quali Giulietta ha fatto registrare i risultati migliori sono quelli francese (più di 9.200 vetture), inglese (più di 7.100 vetture) e tedesco (più di 6.300 vetture) e dal lancio, metà del 2010, le Giulietta ordinate in tutto il mondo sono state quasi 140.000.
In Europa la maggiore preferenza ricade sulle versioni top di gamma (90% tra “Distinctive” e “Exclusive”), di colore bianca (35%) o rossa (16%) ed equipaggiata con le motorizzazioni più potenti: ad esempio, il 1.4 MultiAir 170 CV ha un mix di vendita del 15%, circa 7 volte la media del segmento in questa fascia di potenza.

Alfa TCT, il miglior cambio automatico della categoria per rapporto efficienza-prestazioni

Giulietta TCT è la vettura con miglior rapporto efficienza/prestazioni della categoria. La trasmissione funziona in modalità completamente automatica oppure sequenziale, gestendo manualmente le posizioni “up and down” della leva del cambio attraverso gli “shift paddles” al volante. Inoltre, grazie al selettore di guida Alfa D.N.A., il driver può personalizzare il carattere della propria vettura esaltandone le doti di comfort, performance, sicurezza ed efficienza.
Giulietta MultiAir con Alfa TCT è la compatta a benzina più ecologica della categoria. Infatti, si registrano consumi ed emissioni straordinariamente contenuti (5,2 l/100Km nel ciclo combinato e 121 g/km emissioni di CO2) e al tempo stesso prestazioni eccellenti degne di un‘Alfa Romeo: velocità massima di 218 km/h e 7,7 secondi per passare da 0 a 100 Km/h.
Anche in abbinamento al motore diesel 2.0 JTDM 170 CV, i valori registrati sono ai vertici della categoria: infatti, rispetto alla stessa versione con cambio manuale, l’accelerazione da 0 a 100 km/h passa da 8.0 secondi a 7.9 secondi, i consumi (ciclo combinato) passano da 4.7 l/100Km a 4.5 l/100Km mentre le emissioni CO2 da (124 g/Km a 119 g/Km , ottimi livelli per un motore di questa categoria.


Quadrifoglio Verde, TCT e TwinAir: l’anima poliedrica di Alfa Romeo MiTo

null

L’Alfa Romeo MiTo trova a Ginevra la vetrina ideale dove presentare la sua rinnovata immagine di vettura tecnologica mantenendo il suo posizionamento di compatta sportiva capace di conquistare clienti attenti alla cura dei dettagli e al massimo piacere di guida.
Ecco allora sfilare sulla passerella svizzera la nuova versione Turbo TwinAir equipaggiata con l’innovativo bicilindrico 0.9 Turbo TwinAir – eletto “International Engine of the Year 2011” – che garantisce prontezza di risposta e agilità grazie ad una potenza di 85 CV a 5.500 giri/min ma soprattutto ad una coppia di ben 145 Nm costante tra i 2.000 e i 3500 g/min. Il tutto a fronte di una sensibile riduzione dei consumi e delle emissioni (solo 98 g/km di CO2).
In rappresentanza dell’anima più dinamica del modello è presente la potente “Quadrifoglio Verde” 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV che si è rinnovata con originali e distintivi elementi estetici, oltre a contenuti di grande interesse nel campo del comfort. Dotata del potente 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV (premiato come Migliore Nuovo Motore dell’Anno 2010), la MiTo Quadrifoglio Verde propone l’innovativo “”Alfa Active Suspension”, un sistema di controllo attivo e continuo degli ammortizzatori elettronici sviluppato grazie al connubio tra i progettisti e la sperimentazione su strada Alfa Romeo.
Sintesi dell’esperienza acquisita nelle competizioni, quindi, il dispositivo permette a MiTo Quadrifoglio Verde di eccellere ulteriormente in termini di agilità ed handling, regalando un feeling di guida eccezionale e una sicurezza senza paragoni. Senza contare che il sistema “Alfa Active Suspension” si interfaccia perfettamente con i tre diversi settaggi del dispositivo di controllo dinamico della vettura “Alfa DNA” (“Dynamic”, “Natural” e “All Weather”) gestendo così tutte le applicazioni presenti sulla vettura: dall’ESP allo sterzo, dal differenziale elettronico Q2 alla risposta del motore e, quando presente, all’Alfa TCT.
Infine, spazio alla versione 1.4 Multiair Turbo 135 CV con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT che regala ottime perfomance: 7,1 l/100Km nel ciclo urbano, 126 g/km di CO2 e 8,2 secondi per passare da 0 a 100 Km/h. Si tratta del miglior esempio della voglia di essere all’avanguardia insita nel DNA di Alfa Romeo MiTo: infatti, è stata la prima vettura a proporre sia il rivoluzionario motore MultiAir sia il cambio automatico Alfa “TCT”.

Le 7 vetture protagoniste dell’area espositiva

L’area espositiva si sviluppa come una strada sinuosa e dinamica, il luogo ideale dove vivere quelle emozioni che solo le vetture Alfa Romeo sanno regalare grazie alle loro doti agilità, potenza e sicurezza. In questo scenario suggestivo sfilano due esemplari di Giulietta Exclusive – 2.0 JTDM 170 CV e 1.4 TB Multiair 170 CV – entrambe dotate del cambio Alfa TCT.
Riflettori puntati anche sulla flagship del modello: il 1750 TBi da 235 CV abbinato all’esclusivo allestimento Quadrifoglio Verde. Questo motore ha la coppia specifica di 195 Nm/litro (la più alta tra i motori benzina della categoria) e, come punto di eccellenza, la coppia massima di 340 Nm raggiunta già a 1.900 giri. Conclude l’esposizione una Giulietta Distinctive 1.4 Turbo da120 CV.
Insieme ai quattro esemplari di Giulietta il pubblico può ammirare tre Alfa Romeo MiTo: l’esclusiva 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV Quadrifoglio Verde, la nuova 0.9 Turbo TwinAir da 85 CV nell’allestimento Distinctive e l’innovativa 1.4 MultiAir da 135 CV con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT.
Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l’allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FGA Capital, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, ed in Svizzera con Fidis Finance, con un’unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat Group Automobiles attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.

Commenti

commenti

3 pensieri riguardo “Il brand AlfaRomeo all’82° Salone Internazionel di Ginevra 2012

  • 13 Marzo 2012 in 18:08
    Permalink

    più che commento…. gradirei sapere quando uscirà il modello aggiornato dela mito

    Risposta
  • 10 Settembre 2012 in 09:45
    Permalink

    ma prima di scrivere queste bagianate l’avete provato veramente il multiair? perchè in realtà è meno reattivo di una panda! e i cavalli che promette non ci sono.
    p.s. sono uno sfortunato possessore di una mito qv non un giornalista!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *