FiatChrysler:Grand Cherokee prodotta in Russia

Apprendiamo dal sito dell’agenzia REUTERS che il vulcanico manager italo-canadese Sergio Marchionne (CEO di Fiat Group e Chrysler Group)continua nella sua politica di espansione della FIAT.

Jeep Grand Cherokee

Ieri è stata firmata una lettera di intenti tra la CNH (controllata FIAT) e la KAMAZ per la creazione di una joint venture per costruire macchine per l’agricoltura e Sergio Marchionne ha detto:
“Il nostro sogno è di produrre una jeep in Russia”, ha detto Marchionne durante la firma dell’accordo alla presenza del primo ministro Vladimir Putin.Il riferimento è per il SUV Jeep Grand Cherokee.

Putin, che da sempre ha detto che l’Italia è uno dei principali partner commerciali della Russia e che definisce un amico il primo ministro Silvio Berlusconi, ha detto che per Marchionne sarà una buona mossa costruire suv in Russia.

Sergio Marchionne

“I suv hanno una forte domanda in Russia dato che dobbiamo ancora costruire un gran numero di strade”, ha dichiarato Putin riferendosi allo stato disastroso della viabilità russa, uno dei problemi economici cruciali.
Marchionnne ha detto che svilupperà ulteriormente la partnership con la casa automobilistica Sollers ,con cui Fiat ha già in programma di produrre veicoli di piccole e medie dimensioni.

Sollers come altri gruppi automobilistici russi e stranieri che producono in Russia hanno risentito di un tracollo delle vendite senza precedenti nel corso dell’anno, per via delal crisi. Le vendite di auto in Russia sono più che dimezzate nei primi nove mesi del 2009 e secondo stime diffuse mercoledì non sono destinate a riprendersi entro fine anno.

Il manager ha anche dichiarato che il rilancio della casa americana e’ reale, non di facciata, e che nel giro di 24 mesi Chrysler tornera’ a generare utili a livello operativo. Marchionne ha anche prospettato il ritorno della societa’ americana in borsa addirittura gia’ nel corso dell’anno prossimo.

Commenti

commenti