Piani futuri Fiat Group 2010-2011

L’ AD di Fiat Group Sergio Marchionne ha reso noto i risultati del piano biennale per Alfa Romeo, Lancia e Fiat.

Nei prossimi due il Gruppo Fiat prevede il lancio di 17 nuovi modelli e l’aggiornamento di 13 modelli esistenti. In particolare, la presentazione più importante del 2010 sarà quella dell’Alfa Giulietta, una vettura fondamentale per l’Alfa Romeo, che potrà in questo modo rafforzare la presenza nel segmento C.

La Giulietta, che verrà prodotta nello stabilimento Fiat di Cassino, nasce dalla piattaforma Compact, che sarà il riferimento per tutte le future auto del segmento, sia per il Gruppo Fiat sia per Chrysler.

A gennaio inizierà la commercializzazione del nuovo Doblò e del nuovo Doblò Cargo. Il Doblò, sarà il multispazio di riferimento dell’offerta Fiat per i prossimi anni. Il nuovo modello, rispetto alla versione precedente che ha venduto circa un milione di unità, si rinnova totalmente nello stile, nei motori e nelle caratteristiche tecniche.

Sempre il 2010 vedrà il primo frutto concreto dell’alleanza con Chrysler, con il lancio per il marchio Fiat di una vettura nel segmento dei SUV.

Inoltre, saranno presentati tre nuovi modelli del marchio Abarth: la 500 TC, la 500 Cabrio e la Punto EVO. Questi serviranno ad allargare la disponibilità di prodotti del brand sportivo, rafforzando l’immagine e il marchio stesso.

Il prossimo anno arriverà anche il nuovo Small Gasoline Engine, un piccolo motore a due cilindri progettato per le city car.
Rappresenta la massima espressione del concetto di downsizing e, secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, porterà ad abbassare consumi ed emissioni, mantenendo inalterate le prestazioni.

Verrà prodotto all’inizio nella versione a benzina con tecnologia MultiAir , in seguito arriverà anche una versione a metano. Il due cilindri farà il suo debutto sulla 500.
Nel 2010 i modelli di tutti i marchi del Gruppo Fiat – Chrysler adotteranno motori Euro 5 e avranno di serie il sistema “Stop&Start“, che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore in caso di sosta.

Quanto al 2011, sarà un anno particolarmente intenso dal punto di vista dei nuovi prodotti. Innanzitutto arriveranno due modelli fondamentali per le gamme di Lancia e Fiat.
– La futura Y, che verrà costruita in Polonia e non più nello stabilimento siciliano di Termini Imerese, solo in versione 5 porte, molto più spaziosa dell’attuale,
– E la futura Panda (che verrà prodotta presumibilmente nello stabilimento di Pomigliano d’Arco) una vettura cruciale per gli altissimi volumi di vendita che servirà a rafforzare la leadership del marchio in Europa nel segmento A.

Sempre per il marchio Fiat, è previsto il lancio di due nuovi monovolume di piccola taglia, che verranno prodotti rispettivamente in versione 5 e 7 posti.

Nel 2011, inoltre, si avrà l’impatto più ampio sulla gamma di Fiat Group dell’alleanza con Chrysler. Ben cinque vetture, una a marchio Fiat, le altre Lancia, andranno ad ampliare le rispettive offerte. Sono tutte vetture che derivano da modelli Chrysler di alta gamma.
In particolare Fiat introdurrà sul mercato un Crossover, mentre Lancia potrà contare su due nuove auto di segmento D, una berlina e una cabrio, su una nuova ammiraglia e su un monovolume di grandi dimensioni.

Commenti

commenti