Aspettando il Gran Premio dell’ Azerbaigian del 28 aprile 2019, Alfa Romeo presente nella top ten sulla griglia di partenza

Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing e CEO Sauber Motorsport AG:
“Nel complesso, le qualifiche sono state buone perché abbiamo entrambe le vetture nella Top Ten per la prima volta. Mentre Antonio ha mostrato una prestazione molto forte, è un peccato che non Durante il Q3 con Kimi abbiamo dimostrato il nostro potenziale, abbiamo faticato con gli ingorghi nel traffico, il nostro passo è stato promettente finora e siamo fiduciosi di avere un buon risultato in gara “.

Kimi Räikkönen (auto numero 7):
Alfa Romeo Racing C38 (Chassis 02 / Ferrari) 
Qualifiche: 9 ° (1: 42.059 / softs / 21 giri) 
3 ° allenamento: 10 ° (1: 43.537 / softs / 21 giri) 
“Abbastanza deludente come non potevo fare un giro decente insieme nell’ultima parte delle qualifiche, per l’ultimo tentativo ero vicino alla Mercedes, quindi il mio giro era più o meno finito prima ancora che fosse iniziato. Le mie aspettative per la gara? avere qualsiasi, come può succedere qualsiasi cosa qui. “

Antonio Giovinazzi (numero di vettura 99):
Alfa Romeo Racing C38 (Chassis 03 / Ferrari) 
Qualifiche: 8 ° (1: 42.140 / softs / 21 giri) 
3 ° allenamento: 12 ° (1: 43.637 / softs / 20 giri) 
“Per essere in Q3 per la prima volta mi rende davvero felice, il mio ritmo era già molto forte nella FP2 di ieri, abbiamo ottenuto il massimo dalla nostra monoposto oggi e anche se mi è stata assegnata una penalità di 10 punti, spero di segnare qualche punto qui. È stata una gara caotica negli ultimi due anni e non possiamo prevedere come sarà domani, quindi faremo del nostro meglio per fare una buona gara e lottare per andare avanti “.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *